To view this video you need JavaScript enabled and the latest Adobe Flash Player installed.
Download the free Flash Player now.

Download Flash Player

IV Gamma: serve una svolta

Da oltre vent'anni la IV gamma rappresenta in Italia una realtà importante sia in termini di fatturato che in termini di varietà dell'offerta per i consumatori. Il mercato vale 700 milioni di euro con un tasso di crescita per anno nell'ultimo triennio di circa il 10 per cento. Eppure la IV gamma è in una fase di sofferenza, anche se le cause non sono propriamente legate alla recente crisi del settore agroalimentare. Giuseppe Battagliola dell'Aiipa lamenta «una scarsa credibilità del nostro prodotto e una bassa penetrazione nelle famiglie e non c'è coerenza nelle offerte». Dal canto suo, il consumatore fatica a percepire il valore del prodotto. E' quanto conferma anche una recente indagine effettuata da Roberto della Casa dell'Università di Bologna ed esperto di marketing agroalimentare. «Si tratta di un mercato sconosciuto - afferma -. È un problema di fiducia da parte dei consumatori ma non solo: sul mercato esistono 240 referenze con il risultato che il consumatore fa fatica a scegliere e non si fidelizza sul marchio». Della Casa suggerisce di «aumentare la shelf-life del prodotto e ottimizzare tutto quello che è possibile all'interno della filiera».