To view this video you need JavaScript enabled and the latest Adobe Flash Player installed.
Download the free Flash Player now.

Download Flash Player

La ricerca sementiera al servizio della filiera ortofrutticola: opportunità e minacce

Oggi il melone dura più di due giorni. E' solo uno degli innumerevoli vantaggi apportati dalla ricerca scientifica. «La ricerca genetica è la linfa vitale per il rinnovamento della filiera sementiera - ha detto Giancarlo Campi, che nel corso di Macfrut ha presentato la 'Road to quality' - per ottenere un seme di qualità e buone produzioni.
Occorre rassicurare coloro che investono nella ricerca: garantire il controllo sulle produzioni sementiere, allontanare l'impoverimento dell'offerta». Sul futuro nella ricerca è intervenuto Hans Dons della BioSeeds BV, sottolineando quanto come la genetica sia sempre stata fondamentale per dare da mangiare al mondo. «Dagli ultimi dati che possediamo - ha detto -, nel 2050 ci saranno 9 miliardi di persone. Servirà una rivoluzione verde, occorrerà produrre colture in grado di sfamare tutti. Siamo nell'era molecolare e si stanno compiendo tanti passi in avanti nel miglioramento della varietà».